Eredità e Successioni

Lo Studio Legale Benato tratta ogni tipo di questione inerente la Successione mortis causa e l’Eredità Testamentaria.

In primo luogo, offre un’ampia e competente consulenza in tema di successione a chi, ancora in vita, intende disporre dei propri beni per quando non sarà più in vita, anche a mezzo di testamento. Nel caso di morte di un prossimo congiunto, lo studio Benato offre assistenza in tutte le problematiche concernenti il passaggio dei beni del de cuius agli eredi legittimi o testamentari, svolgendo tutte le attività legali (in primis: la Denuncia di Successione) che ordinariamente devono essere compiute entro i termini di legge.

Qualora poi si presentino temi più complessi quali, a titolo meramente esemplificativo, la lesione della quota di legittima o l’impugnazione del testamento, lo studio Benato offre tutta l’assistenza legale specializzata per le varie tipologie di azioni a tutela dei diritti dell'erede.




In tema di successione ereditaria è comunque utile ricordare le principali distinzioni:

Successione testamentaria.

Si ha successione testamentaria quando il de cuius abbia indicato mediante testamento le proprie volontà prima della morte.

Successione necessaria.

Un problema particolarmente delicato della volontà testamentaria è quello della possibile violazione dei diritti di alcuni soggetti determinati, detti legittimari (discendenti, ascendenti e coniuge). Allorquando tale volontà testamentaria sia contraria alla legge, è importante tutelare le quote minime riservate dalla legge agli eredi, anche contro una espressa volontà del de cuius di estrometterli dalla successione. Tali eredi, come detto, possono essere i discendenti (figli e nipoti), gli ascendenti (genitori, nonni, e così via) ed il coniuge.

Successione naturale.

Si avrà successione naturale allorquando, mancando la volontà testamentaria, si renda necessario procedere alla spartizione dell’eredità mediante un preciso ordine e delle precise quote fissate per legge.




» Obblighi posti in capo agli eredi: Sono tenuti a presentare la dichiarazione di successione:

  • gli eredi, sia per legge che per testamento, anche se non hanno ancora accettato l’eredità, purché non vi abbiano espressamente rinunziato;
  • i legatari;
  • i loro rappresentanti legali;
  • gli amministratori dell'eredità;
  • i curatori delle eredità giacenti.

» Oneri fiscali relativi alla successione.
Nonostante l'imposta sulle successioni sia stata soppressa con la Legge n. 383 del 18 ottobre 2001, esistono ancora obblighi fiscali ed amministrativi tra cui l'obbligo di presentare la dichiarazione di successione quando nel patrimonio del defunto sono presenti beni immobili siti nel territorio dello Stato o diritti reali sugli stessi.

» La dichiarazione di successione.
L’obbligo di presentare la dichiarazione di successione sussiste solo nel caso in cui nell'eredità vi siano beni immobili che si trovano sul territorio italiano o diritti reali immobiliari sugli stessi. La presentazione deve avvenire entro 12 mesi dalla data di apertura della successione, corrispondente, in genere, alla data di morte del contribuente.

» Termine di presentazione della dichiarazione di successione:
Il termine di presentazione della dichiarazione di successione (12 mesi) decorre:

  • dalla data, successiva a quella di apertura della successione, in cui hanno avuto notizia della loro nomina, per i rappresentanti legali degli eredi o dei legatari, per i curatori di eredità giacenti e per gli esecutori testamentari;
  • dalla data di chiusura del fallimento, nel caso di fallimento del defunto in corso alla data di apertura della successione o di dichiarazione di fallimento del medesimo entro 6 mesi;
  • dalla data di immissione nel possesso dei beni ovvero, se non vi è stata anteriore immissione nel possesso dei beni, dalla data in cui è divenuta eseguibile la sentenza dichiarativa della morte presunta, nel caso della dichiarazione di assenza o di morte presunta;
  • dalla scadenza dei termini per la formazione dell'inventario, nel caso di accettazione con beneficio di inventario.

Competenze:

  • Diritto Commerciale e Societario Gestione aziendale
    Redazione di contratti
    Assistenza stragiudiziale e giudiziale
    Assistenza in caso di crisi dell'impresa
  • Separazioni e Divorzi Separazioni consensuali
    Separazioni giudiziali
    Divorzio congiunto
    Divorzio giudiziale
    Cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • Eredità e Successioni Separazioni consensuali
    Dichiarazioni di successione
    Impugnazione del testamento
    Azione di riduzione per lesione di legittima
    Divisione ereditaria
  • Diritto Civile Infortunistica stradale e risarcimento danni
    Amministrazione di sostegno
    Interdizione e Inabilitazione
    Locazione e Sfratti
    Condominio e rapporti di vicinato
    Contratti
    Proprietà e diritti reali
    Tutela dei consumatori
  • Diritto Agrario Esercizio della prelazione
    Rilascio di fondi rustici
    Indennizzo delle migliorie
    Sequestro agrario
    Riscatto del fondo
  • Diritto della Rete Contratti con Internet Providers
    Regolamentazione dei servizi VoIP
    Commercio elettronico
    Diritto d'autore on line
    Responsabilità civile in internet
    Telelavoro
  • Diritto del lavoro e previdenza Cause di licenziamento
    Cause di adeguamento retributivo
    Fallimenti e procedure concorsuali
    Infortunio e malattia
    Sanzioni disciplinari
    Mobbing
  • Diritto Amministrativo Sanzioni amministrative
    Contravvenzioni stradali
  • Diritto Penale e procedura Redazione di denunce e querele
    Costituzioni di parte civile
    Diritto penale societario e amministrativo
  • Assistenza Stragiudiziale Redazione di contratti, statuti
    regolamenti e testamenti;
    Assistenza in procedure di arbitrato;
    Ispezioni, visure, ricerca documenti;
    Partecipazione ed assistenza ad
    assemblee, consigli, comitati;
    Redazione diffide, ricorsi, denunce.
valid

Telefono

Vicenza: 0444 891047
Padova: 049 9941188