News dal Mondo

Hai diritto al rimborso delle spese mediche se ti ammali all'estero?

di Valeria Zeppilli – Per poter essere rimborsati delle spese mediche sostenute all'estero mentre si è fuori per motivi di turismo è necessario che ricorrano determinati requisiti, sui quali la giurisprudenza della Corte di cassazione si è recentemente soffermata in maniera analitica nella sentenza numero 1391/2018 del 19 gennaio (qui sotto allegata). La Cassazione sul rimborso spese sanitarie all'estero In particolare, i giudici hanno ricordato che ciò che rileva ai fini del riconoscimento del diritto al rimborso è innanzitutto l'urgenza della prestazione, alla quale deve affiancarsi la situazione di indigenza dell'istante. Ma neanche tali elementi bastano, essendo altresì indispensabile che il trattamento richiesto all'estero non possa essere ottenuto tempestivamente presso centri ... Continua...

Mobbing: gli episodi denunciati devono travalicare la normale conflittualità

di Valeria Zeppilli – Perché possa dirsi integrata una fattispecie di mobbing, è necessario accertare che gli episodi denunciati dal lavoratore travalichino la normale conflittualità presente in ogni ambito lavorativo. Il principio si evince dalla sentenza numero 1381/2018 della sezione lavoro della Corte di cassazione (qui sotto allegata), che ha confermato la decisione del giudice del merito di escludere la sussistenza del mobbing in difetto del superamento del predetto limite. Mobbing: oltre la normale conflittualità Nel caso di specie, la Corte d'appello aveva respinto l'originaria domanda di una lavoratrice non per difetto di sistematicità e reiterazione degli episodi denunciati dalla donna e accertati in corso di causa, ma ritenendo che quanto rilevato dall'attrice non fosse al... Continua...

Condominio: rimproverare all'amministratore di aver redatto un consuntivo falso è diffamazione

Avv. Paolo Accoti - Commette il delitto di diffamazione, previsto e punito dall'art. 595 Cp, chiunque, comunicando con più persone, offende l'altrui reputazione. La pena, in questi casi, è la reclusione fino a un anno o con la multa fino ad Euro 1.032,00 salvo che l'offesa consiste nell'attribuzione di un fatto determinato, per cui è prevista la pena della reclusione fino a due anni, ovvero della multa fino a euro 2.065,00. Qualora l'offesa sia arrecata a mezzo stampa o con qualsiasi altro mezzo di pubblicità, ovvero in atto pubblico, la pena della reclusione va da sei mesi a tre anni o la multa non inferiore a euro 516,00. Condizione essenziale per la configurazione del reato di diffamazione è l'assenza della persona offesa, viceversa, si verterebbe nell'ipotesi dell'ingiuria. Dir... Continua...

Revocatoria ordinaria: entro un anno dall'atto non serve

di Annamaria Villafrate - Dal confronto tra la disciplina della revocatoria ordinaria e quella semplificata prevista dal nuovo articolo 2929 bis c.c. emerge l'inutilità di intraprendere l'azione di cui all'art. 2902 e ss. c.c. entro un anno dal compimento dell'atto di disposizione del debitore. Per comprenderne il motivo è necessario analizzare brevemente la disciplina delle due azioni e il loro ambito di applicazione. Azione revocatoria ordinaria: come funziona L'azione revocatoria ordinaria è disciplinata dall'art. 2901 e ss. del c.c. al fine di tutelare la garanzia patrimoniale del credito. Affinché il creditore possa intraprenderla è necessario che il debitore: 1) abbia compiuto un atto di disposizione che modifichi la sua situazione patrimoniale: trasferendo ad altri un suo ... Continua...

Incidente stradale: non responsabile il Comune se manca il segnale di stop

di Lucia Izzo - I conducenti che impegnano un incrocio stradale devono adottare la massima prudenza, indipendentemente dal fatto che vi sia o non vi sia un segnale di Stop. Non potrà, dunque, invocarsi la responsabilità dell'amministrazione comunale per la mancanza della segnaletica, non essendovi nesso causale tra l'omissione ascrittagli e il danno.Tanto si desume dalla vicenda su cui è stata chiamata a pronunciarsi la Corte di Cassazione, VI sezione civile, ordinanza n. 1103/2018. La vicendaIn primo grado, una coppia che viaggiava su un veicolo aveva evocato in causa la conducente di altro veicolo, presunta responsabile del sinistro, per chiedere che l'assicuratore r.c.a. della stessa risarcisse loro i danni occorsi a causa dell'incidente. La donna, in particolare, non aveva rispettato l... Continua...

Responsabilità medica d'equipe: la Cassazione torna sul principio di affidamento

di Valeria Zeppilli – Di recente, la Corte di cassazione è tornata a occuparsi di un aspetto di rilevante importanza pratica nell'ambito della responsabilità penale del medico, ovverosia quello dell'applicazione del principio di affidamento negli interventi medici di equipe. Nella sentenza numero 2354/2018 (qui sotto allegata), i giudici hanno infatti ricordato che, ai fini dell'individuazione della responsabilità penale di ciascun medico dell'equipe per l'esito infausto cui sia sfociato il trattamento sanitario operato, ciò che conta è la verifica dell'incidenza della condotta di ogni sanitario sull'evento lesivo. In caso contrario, infatti, si sfocerebbe nel campo della responsabilità oggettiva. Principio di affidamento e obbligo di garanzia Del resto, ogni volta in cui un medesimo... Continua...

L'uso dei beni in comproprietà

di Annamaria Villafrate - L'uso dei beni in comproprietà trova la sua disciplina nell'art 1102 c.c. che così dispone: "Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso". L'uso dei beni in comproprietà: modalità e limiti Dalla norma, che trova applicazione in materia condominiale (artt. 1117 e segg. c.c.), emerge che due sono i limiti all'uso della cosa comune: il divieto di alterare la destinaz... Continua...

Hoverboard: multe fino a 99 euro per chi circola su strada e marciapiedi

di Lucia Izzo - L'innovazione corre assai veloce, spesso anche su due ruote: lo dimostra il vero e proprio boom che negli ultimi mesi ha coinvolto gli hoverboard, che si sono presto imposti come il regalo più ambito e richiesto da ragazzini, giovani e meno giovani. Difatti, i volantini di elettronica pullulano di offerte riguardanti questo nuovo oggetto del desiderio, una sorta di skateboard elettrico autobilanciante che strizza l'occhio a quello utilizzato da Michael J. Fox nel film "Ritorno al Futuro II". Hoverboard: di cosa si tratta?Quello noto ai più come "Hoverboard" è un dispositivo di trasporto personale costruito su due ruote collegate a due piccole piattaforme snodate tra loro il cui movimento viene azionato da un sensore di peso posto sulle piattaforme e da un giroscopio.Complic... Continua...

Divorzio: niente assegno all'ex che può mantenersi

di Lucia Izzo - Non spetta alcun assegno di divorzio all'ex economicamente autonomo che vive, senza oneri di locazione, in una casa di famiglia.Anche la giurisprudenza di merito ribadisce e conferma il dietrofront della Cassazione che, nella sentenza n. 11504/2017 ha sancito il definitivo abbandono del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio, enfatizzando, invece, il parametro dell'indipendenza economica del richiedente (per approfondimenti: Divorzio: la Cassazione dice addio al tenore di vita. Ecco le motivazioni).La vicendaIl Tribunale di Roma, nella sentenza n. 18063/2017 dello scorso 29 settembre (Presidente Mangano, Estensore Mauro) ha dichiarato la cessazione degli effetti civili del matrimonio celebrato tra le parti, una coppia, senza figli, che era stata inizialmente autori... Continua...

Reddito di inclusione fino a 539 euro: online il nuovo modulo di domanda

di Marina Crisafi - È disponibile il nuovo modulo di domanda per il Reddito di inclusione (ReI), la misura nazionale di contrasto alla povertà in vigore dal 1 dicembre 2017. Lo ha reso noto il ministero del lavoro con comunicato del 19 gennaio scorso pubblicato sul sito istituzionale. Vai alla guida completa sul Reddito di inclusione Rei: nuovo modulo e importi più alti da gennaio 2018 Il nuovo modulo (sotto allegato), specifica il ministero, è aggiornato con le modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2018 (l. n. 205/2017) che, a partire dal 1° gennaio di quest'anno, ha apportato due importanti novità al Reddito di inclusione: - ha semplificato i requisiti familiari per l'accesso al REI dei nuclei familiari nei quali sia presente almeno un lavoratore di età pari o superi... Continua...

Danni da rumore: le regole della Cassazione per il risarcimento

di Valeria Zeppilli – Per valutare l'effettività del danno da inquinamento acustico può risultare fondamentale procedere alla misurazione del rumore di fondo nella fascia oraria nella quale si lamenta la violazione dei limiti. Lo ha detto la Corte di cassazione nella sentenza numero 1025/2018 (qui sotto allegata), confermando la decisione del giudice del merito di discostarsi dalle risultanze della c.t.u. espletata in corso di causa e di respingere la domanda di risarcimento danni derivanti da immissioni rumorose prodotte in orario notturno. Danni da rumore, prova non raggiunta In particolare per i giudici, posta l'impossibilità di misurare contemporaneamente rumore ambientale e rumore di fondo e in assenza di un'apposita misurazione di quest'ultimo, nel caso di specie la prova dell'... Continua...

Processo civile telematico: adottate le nuove specifiche tecniche

di Redazione - Adottate le specifiche tecniche sulle modalità di pubblicazione sul portale delle vendite pubbliche. Lo ha reso noto il ministero della giustizia, con un comunicato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 20 gennaio 2018. Portale vendite pubbliche: online le specifiche tecniche Il provvedimento del direttore generale per i sistemi informativi automatizzati di adozione delle specifiche tecniche, pubblicato sia sul Portale dei servizi telematici sia sul Portale delle vendite pubbliche, fornisce anche chiarimenti sulle modalità di acquisizione dei dati relativi alle pubblicazioni ed alle informazioni minime relative ai dati da pubblicare sui siti per consentire il monitoraggio ad opera del Portale tramite funzionalità informatizzate, nonché sulle regole tecniche e operative pe... Continua...

Bollette telefono a 30 giorni, arriva la modifica delle condizioni contrattuali

di Lucia Izzo - Gli operatori di telefonia e pay-tv dovranno presto adeguarsi alla fatturazione a 30 giorni, abbandonando quella a 28 giorni. Inoltre, di tale modifica delle condizioni contrattuali dovranno altresì informare tempestivamente gli utenti.È questo il contenuto della delibera n. 496/17/CONS (qui sotto allegata) con cui l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) ha disciplinato le misure attuative delle disposizioni di cui all'art. 1, comma 1-quater del d.l. 31 gennaio 2007, n. 7, convertito con modificazioni nella legge 2 aprile n. 40.Fatturazione a 28 giorni vietata: gli obblighi degli operatori Come noto, il d.l. fiscale ha modificato l'art. 1 del d.l. n. 7/2007 stabilendo la fatturazione mensile per legge, a eccezione delle sole offerte promozionali a carattere t... Continua...

Startup innovative: oltre mille nascono online

di Redazione - Al 31 dicembre 2017, sono oltre 1.117 le startup innovative costituite online, gratuitamente, con un tasso di utilizzo del 39,6%. A renderlo noto il nuovo rapporto trimestrale di monitoraggio pubblicato in data odierna dal MISE, in collaborazione con Unioncamere e Infocamere. Startup, dal 2016 online A partire dal 20 luglio 2016, ricorda il ministero, è possibile costituire una società di capitali senza fare ricorso all'atto notarile. Una novità per il diritto societario italiano, confermata peraltro dalla recente pronuncia del Tar Lazio. Leggi: Startup innovativa: non serve il notaio Tra le principali caratteristiche della procedura sul web, si legge nella nota, "spiccano l'offerta di un modello standard per gli atti fondativi dell'impresa, personalizzabili dall'ut... Continua...

L'invito alla negoziazione assistita in caso di sinistro con veicolo estero

Dott.ssa Rosa Valenti - Diversi sono i sinistri stradali verificatisi in Italia con veicoli esteri, problema apparentemente problematico, ma di facile soluzione poiché nei casi di specie si fa riferimento allUCI (Ufficio Centrale Italiano) quale organismo deputato per i risarcimenti derivanti da sinistri con veicoli esteri. Nell'ipotesi di un sinistro con veicolo estero si applica la c.d "vocatio in ius" stabilita dal codice delle assicurazioni. L'articolo 125 del Codice delle Assicurazioni individua nell'UCI (Ufficio Centrale Italiano) l'organismo che provvede alla liquidazione dei danni, garantendone il pagamento agli aventi diritto, nei limiti dei massimali minimi di legge. Sinistri esteri: litisconsorti necessari L´art. 126 comma 3 del Codice delle Assicurazioni indica quali li... Continua...

Competenze:

  • Diritto Commerciale e Societario Gestione aziendale
    Redazione di contratti
    Assistenza stragiudiziale e giudiziale
    Assistenza in caso di crisi dell'impresa
  • Separazioni e Divorzi Separazioni consensuali
    Separazioni giudiziali
    Divorzio congiunto
    Divorzio giudiziale
    Cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • Eredità e Successioni Separazioni consensuali
    Dichiarazioni di successione
    Impugnazione del testamento
    Azione di riduzione per lesione di legittima
    Divisione ereditaria
  • Diritto Civile Infortunistica stradale e risarcimento danni
    Amministrazione di sostegno
    Interdizione e Inabilitazione
    Locazione e Sfratti
    Condominio e rapporti di vicinato
    Contratti
    Proprietà e diritti reali
    Tutela dei consumatori
  • Diritto Agrario Esercizio della prelazione
    Rilascio di fondi rustici
    Indennizzo delle migliorie
    Sequestro agrario
    Riscatto del fondo
  • Diritto della Rete Contratti con Internet Providers
    Regolamentazione dei servizi VoIP
    Commercio elettronico
    Diritto d'autore on line
    Responsabilità civile in internet
    Telelavoro
  • Diritto del lavoro e previdenza Cause di licenziamento
    Cause di adeguamento retributivo
    Fallimenti e procedure concorsuali
    Infortunio e malattia
    Sanzioni disciplinari
    Mobbing
  • Diritto Amministrativo Sanzioni amministrative
    Contravvenzioni stradali
  • Diritto Penale e procedura Redazione di denunce e querele
    Costituzioni di parte civile
    Diritto penale societario e amministrativo
  • Assistenza Stragiudiziale Redazione di contratti, statuti
    regolamenti e testamenti;
    Assistenza in procedure di arbitrato;
    Ispezioni, visure, ricerca documenti;
    Partecipazione ed assistenza ad
    assemblee, consigli, comitati;
    Redazione diffide, ricorsi, denunce.
valid

Telefono

Vicenza: 0444 891047
Padova: 049 9941188