News dal Mondo

Tribunale Bari: stop processi fino al 30 settembre

di Redazione - Processi penali sospesi fino al 30 settembre. È quanto prevede il decreto varato oggi dal Consiglio dei Ministri su proposta del Guardasigilli Bonafede per far fronte alle gravi condizioni in cui versano gli uffici giudiziari di Bari. Leggi anche Giustizia: a Bari udienze in tenda per tribunale inagibileIl decreto legge, al fine di provvedere a garantire i diritti processuali delle parti, stabilisce la sospensione dei processi penali in qualunque fase e grado, e dunque anche in grado d'appello dei procedimenti innanzi al giudice di pace in primo grado. Il provvedimento ha decorrenza immediata e durata limitata, restando in vigore infatti fino al prossimo 30 settembre. La sospensione non opererà per i procedimenti che hanno carattere d'urgenza (come convalida arresto, giudizi... Continua...

Quantitative easing: cos'è e quanto ci costerà l'addio

di Lucia Izzo - Il Quantitative Easing messo in atto dalla BCE si avvia alla sua fase "terminale": il 2019, infatti, segnerà la fine del programma voluto da Mario Draghi dal 2015, attraverso il quale la Banca Centrale Europea ha acquistato titoli di Stato emessi dai paesi dell'unione monetaria. Vediamo dunque in cosa consiste e cosa comporterà l'addio al quantitative easing: Cos'è il Quantitative EasingIl Quantitative Easing della BCEAddio Quantitative Easing: che succede dopo?La fine del QE e le conseguenze per l'ItaliaQuantitative easing, Draghi "servono pazienza, persistenza e prudenza"Cos'è il Quantitative Easing[Torna su]L'espressione Quantitative Easing (QE), letteralmente alleggerimento o allentamento quantitativo, indica uno strumento non convenzionale di politica monetaria partico... Continua...

Il ricorso per saltum

di Valeria Zeppilli – Nel processo penale, la parte che ha diritto di appellare la sentenza di primo grado può scegliere, in alternativa all'appello, di proporre direttamente il ricorso per cassazione. Si tratta del cd. ricorso per saltum, previsto e disciplinato dall'articolo 569 del codice di procedura penale. Indice: Ricorso immediato in cassazione: a quali sentenze si applica Ricorso per saltum e appello delle altre parti Inapplicabilità del ricorso per saltum Esito del ricorso immediato i cassazione Ricorso per saltum e sentenza di non luogo a procedere Ricorso immediato in cassazione: a quali sentenze si applica[Torna su] In sostanza, il ricorso immediato in cassazione può essere esperito avverso tutte le sentenze appellabili. La parte che intende impugnarle, quindi, ha una... Continua...

Dazi Ue: da domani jeans più cari?

di Annamaria Villafrate - I simboli degli Stati Uniti da domani saranno colpiti dai dazi Europei. Tanti i prodotti interessati da una contromisura che, nonostante tutto, è in regola con la disciplina dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO). La commissaria europea Malmstroem sostiene che è stata una decisione necessaria, anche perché non si possono violare anni di accordi commerciali, senza attendersi una reazione. All'attacco commerciale statunitense però, l'UE risponde con una contromossa più graduale, nella speranza di un ripensamento. Indice: Colpiti i beni simbolo della cultura americana La contromisura Europea vale 2,8 miliardi di euroGuerra dei dazi: cosa rischia l'ItaliaColpiti i beni simbolo della cultura americana [Torna su] La decisione degli Stati Uniti d'imporr... Continua...

Renzi: "Proposta di legge per registrare testimonianze"

Roma, 21 giu (AdnKronos) - "Formalizzerò nei prossimi giorni una proposta di legge , molto semplice: quando un cittadino normale viene interrogato come testimone - quindi senza avvocato - propongo che ci sia sempre una videoregistrazione. Perché il 99% dei magistrati svolge benissimo il proprio lavoro. E anche il 99% della polizia giudiziaria. Ma quando trovi qualcuno che non si comporta bene, che garanzie ha un cittadino senza avvocato?". Lo scrive Matteo Renzi, nella sua enews, a proposito del caso Consip. "Sono certo che l'attuale ministro della Giustizia, Bonafede - che ho conosciuto quando veniva con una webcam a riprendere le sedute del Consiglio comunale di Firenze perché voleva garantire trasparenza - non potrà che essere d'accordo con me: se ci fosse stata la videoregistrazione ... Continua...

Compiti a casa per lunedì: sono vietati?

di Annamaria Villafrate - La scuola è appena finita e già si pensa ad acquistare i libri per le vacanze e a prenotare quelli per il prossimo anno. Insomma genitori e studenti non hanno mai un attimo di respiro. Ci si lamenta tanto del fatto che i genitori trascorrano poco tempo con i figli, poi però, quando arriva il fine settimana, non possono mai programmare una gita fuori porta o una visita a un museo perché i poveri studenti sono carichi di compiti per lunedì! Insomma, non si può fare proprio nulla per evitare tutto questo e restituire a ragazzi e genitori il diritto di godersi un week-end libero da impegni per iniziare la settimana successiva ritemprati da un sano e meritato riposo? Pensare che il tema dei compiti a casa, è stato oggetto negli anni 60' di ben tre circolari: la n. 43... Continua...

I centri per l'impiego

Avv. Daniele Paolanti - La necessità di favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta di lavoro ha dato la stura all'avvio della organizzazione dei cosiddetti C.P.I., ovvero dei Centri per l'impiego. Centri per l'impiego: cosa sonoCentri per l'impiego: cosa fannoLa dichiarazione di disponibilità al lavoroL'assegno di ricollocazioneCentri per l'impiego: cosa sono[Torna su] Dette strutture sono organizzate dalle Regioni (che sono gli Enti che coordinano i servizi pubblici per l'impiego sul territorio). Difatti le competenze pertinenti il lavoro e le organizzazioni di riferimento sono suddivise in regionali, provinciali e locali. Le Regioni si occupano, quindi, segnatamente ai profili indicati, di orientamento al collocamento, oltre che di programmazione regionale e relativo coordinam... Continua...

Pensioni: ok al decreto sulla previdenza complementare

di Redazione - Più agevole la mobilità dei lavoratori tra Stati membri attraverso il miglioramento dell'acquisizione e della salvaguardia dei diritti pensionistici complementari. È questo l'obiettivo del decreto legislativo approvato ieri in via definitiva dal Consiglio dei Ministri che recepisce la direttiva Ue 2014/50/Ue sulla previdenza complementare. Nello specifico, si legge nel comunicato di palazzo Chigi, "la direttiva persegue l'obiettivo di accrescere la mobilità dei lavoratori tra gli Stati membri e migliora l'acquisizione e la salvaguardia di diritti pensionistici complementari dei lavoratori". Previdenza complementare: le novità Il provvedimento integra la normativa già in vigore (d.lgs. n. 252/2005), con disposizioni relative, tra l'altro, al termine di partecipazione a... Continua...

Armi: risarcimento danni da provvedimento amministrativo sbagliato

Avv. Francesco Pandolfi - Che cosa provoca il danno risarcibile nel caso di provvedimento amministrativo sbagliato sull'autorizzazione al porto d'armi? Parliamo della situazione specifica della guardia particolare giurata autorizzata al porto di pistola che (sulla base di un procedimento penale poi in realtà favorevolmente definito) subisce la revoca dell'approvazione della nomina a guardia giurata e dell'autorizzazione stessa al porto di pistola. Ebbene, il danno risarcibile c'è in tutti i casi nei quali per effetto di questo provvedimento l'interessato patisce un'ingiusta privazione economica, sotto forma di mancata retribuzione. Mancando infatti l'attività lavorativa a causa della (illegittima) revoca prefettizia, egli non è in grado di produrre reddito per un certo periodo di tempo. Co... Continua...

Il reato di vilipendio

di Annamaria Villafrate - Il reato di vilipendio, nelle sue varie configurazioni, tutela figure istituzionali, istituzioni, simboli politici, fedi religiose, tombe e cadaveri. Introdotto nel lontano 1889 il reato di vilipendio è stato mantenuto all'interno del Codice penale vigente. Nel tempo è evoluto per stare al passo con il mutamento socio culturale del paese. Punire chi commette il reato di vilipendio non significa disconoscerne la libertà di manifestazione del pensiero, ma solo punirne la modalità di espressione, se questa offende o denigra valori e sentimenti collettivamente condivisi. Varie sono le figure di vilipendio previste dal codice penale, alcune punite con la multa, altre con la detenzione. Cos'è il vilipendioNascita e evoluzione del reato di vilipendioQuando è integr... Continua...

L'archiviazione del giudizio

Entro il termine di svolgimento delle indagini preliminari, il P.M. può presentare richiesta di archiviazione della notizia di reato. La persona offesa può tuttavia presentare opposizione. Guida all'archiviazione del giudizio nel processo penale... Continua...

Danno alla persona: la giurisprudenza

di Annamaria Villafrate - Se la persona è deceduta per causa diversa dalla lesione, il danno deve essere liquidato tenendo conto della durata effettiva della vita. Viene riconosciuto inoltre il risarcimento del danno morale iure successionis solo se il de cuius era in grado di comprendere l'approssimarsi della morte. E ancora, la lucidità prima della morte non rileva ai fini del risarcimento del danno biologico terminale iure successionis, ma solo di quello morale. Sono alcuni degli importanti principi sanciti dalla giurisprudenza in materia di danno alla persona iure successionis. Ecco le sentenze più recenti della Cassazione: Danno alla persona iure successionis in base alla durata effettiva della vitaNiente danno morale iure successionis se la vittima non era lucidaPer il danno... Continua...

Da risarcire l'avvocato per l'erroneo inserimento negli elenchi telefonici

Avv. Paolo Accoti – Il danno da perdita di chance non presuppone necessariamente la perdita di un vantaggio economico, bensì la mancanza definitiva della possibilità di poterlo conseguire, da valutarsi al momento del comportamento illecito, sia pure in termini potenziali. In altri termini, il danno da perdita di chance è rappresentato dall'incertezza in relazione a cosa sarebbe accaduto se il comportamento illecito non si fosse concretizzato, pertanto, esso non attiene alla circostanza se il vantaggio economico perseguito sarebbe stato raggiunto, o meno, ma alla definitiva opportunità di conseguirlo. Tale danno da perdita di chance è suscettibile di valutazione equitativa, pur in assenza di documentazione probatoria fiscale dalla quale desumere la contrazione reddituale che, se present... Continua...

Divorzio: il coniuge in disaccordo può opporsi?

di Annamaria Villafrate - Se il matrimonio finisce per volere di uno solo dei coniugi, chi subisce questa decisione può opporsi? Si, a condizione che durante o dopo la separazione vi sia stata una riconciliazione seria e duratura in grado d'interrompere i termini richiesti per procedere con il divorzio. Se poi, nonostante la buona volontà, la riconciliazione fallisce, si deve ricominciare tutto daccapo. Dopo la separazione divorzio o riconciliazione?Quando il coniuge in disaccordo può opporsi al divorzio? Riconciliazione espressa e tacita durante o dopo la separazione E se la riconciliazione fallisce?Dopo la separazione divorzio o riconciliazione?[Torna su] Dopo la separazione, non è detto che i coniugi decidano di comune accordo di divorziare. Questo perché, mentre la separazione ... Continua...

Arriva la tassa sui link (e l'addio ai meme)

di Marina Crisafi - Una vera e propria tassa sui link, addio agli amati meme (le immagini che spopolano gratis sui social) e agli upload liberi di foto e video sul web. E' questa la stretta in arrivo sui contenuti online, a seguito dell'approvazione da parte della commissione giuridica del parlamento Ue delle modifiche alla direttiva sul mercato unico digitale (Digital Single Market). Una riforma, quella del copyright digitale, che già sta facendo discutere perché sullo stesso piano ci sono due interessi opposti: quello del legislatore di tutelare i diritti intellettuali, quello degli utenti che non vogliono restrizioni sulla rete. Contenuti protetti e non condivisibili gratuitamente Di fatto, le nuove norme approvate dall'Eurozona impongono un pagamento per ogni contenuto protetto. ... Continua...

Competenze:

  • Diritto Commerciale e Societario Gestione aziendale
    Redazione di contratti
    Assistenza stragiudiziale e giudiziale
    Assistenza in caso di crisi dell'impresa
  • Separazioni e Divorzi Separazioni consensuali
    Separazioni giudiziali
    Divorzio congiunto
    Divorzio giudiziale
    Cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • Eredità e Successioni Separazioni consensuali
    Dichiarazioni di successione
    Impugnazione del testamento
    Azione di riduzione per lesione di legittima
    Divisione ereditaria
  • Diritto Civile Infortunistica stradale e risarcimento danni
    Amministrazione di sostegno
    Interdizione e Inabilitazione
    Locazione e Sfratti
    Condominio e rapporti di vicinato
    Contratti
    Proprietà e diritti reali
    Tutela dei consumatori
  • Diritto Agrario Esercizio della prelazione
    Rilascio di fondi rustici
    Indennizzo delle migliorie
    Sequestro agrario
    Riscatto del fondo
  • Diritto della Rete Contratti con Internet Providers
    Regolamentazione dei servizi VoIP
    Commercio elettronico
    Diritto d'autore on line
    Responsabilità civile in internet
    Telelavoro
  • Diritto del lavoro e previdenza Cause di licenziamento
    Cause di adeguamento retributivo
    Fallimenti e procedure concorsuali
    Infortunio e malattia
    Sanzioni disciplinari
    Mobbing
  • Diritto Amministrativo Sanzioni amministrative
    Contravvenzioni stradali
  • Diritto Penale e procedura Redazione di denunce e querele
    Costituzioni di parte civile
    Diritto penale societario e amministrativo
  • Assistenza Stragiudiziale Redazione di contratti, statuti
    regolamenti e testamenti;
    Assistenza in procedure di arbitrato;
    Ispezioni, visure, ricerca documenti;
    Partecipazione ed assistenza ad
    assemblee, consigli, comitati;
    Redazione diffide, ricorsi, denunce.
valid

Telefono

Vicenza: 0444 891047
Padova: 049 9941188