News dal Mondo

Autovelox: fotogrammi di due veicoli? Verbale annullato

Fotogramma con due veicoli? Impossibile stabilire chi ha superato i limiti Violato il limite di velocitàDue veicoli nel fotogramma impediscono di capire quale ha trasgredito Fotogramma con due veicoli? Impossibile stabilire chi ha superato i limiti [Torna su] Il Giudice di Pace di Milano con la sentenza n. 2008/2022 (sotto allegata) e una sintetica motivazione accoglie il ricorso di una donna, rappresentata e difesa dalla Globoconsumatori Onlus, a cui è stato notificato un verbale di accertamento con il quale le è stata contestata la violazione dei limiti di velocità accertati con autovelox. Nel fotogramma compaiono due veicoli, di cui uno della ricorrente, ma come si può stabilire con certezza quale due ha commesso la violazione? Violato il limite di velocità[Torna su] La proprietari... Continua...

Fido bancario

Cos'è il fido bancarioDifferenza tra fido e prestitoLe garanzie nel fidoFido e sofferenza bancariaRecesso dall'apertura di creditoCos'è il fido bancario[Torna su] Il fido bancario, più propriamente detto apertura di credito bancario, è disciplinato dall'art. 1842 del codice civile, il quale dispone che con tale contratto la banca si impegna a mettere a disposizione del cliente una certa somma di denaro per un dato periodo di tempo o a tempo indeterminato. Si tratta di una forma di contratto bancario molto diffusa nella pratica, disponibile per i privati e comunemente utilizzata dalle imprese. A fronte dell'impegno sopra descritto, la banca solitamente percepisce interessi sulle somme utilizzate dal cliente. Differenza tra fido e prestito[Torna su] L'utilizzo del fido bancario in ca... Continua...

Stato di necessità ex art. 2045 codice civile

I presupposti dello stato di necessità Il bene giuridico da tutelareCaratteri della situazione di pericoloL'indennità da riconoscere al danneggiatoI presupposti dello stato di necessità [Torna su] Lo stato di necessità, al pari dell'affine istituto della legittima difesa, è una causa di esclusione dell'antigiuridicità di un fatto da cui derivi un danno ad un altro soggetto. Perché si verifichi tale situazione, prevista dall'art. 2045 del codice civile, è necessario che si accerti la ricorrenza di determinati requisiti. In particolare, lo stato di necessità ricorre quando il fatto dannoso sia commesso perché: vi sia esigenza di salvare sé od altrivi sia un pericolo attuale e inevitabile di danno grave alla personalo stato di pericolo non sia stato causato volontariamente Ricorrendo ... Continua...

Percepisci il reddito di cittadinanza? Ti revoco l'assegno di divorzio

Assegno di mantenimento e reddito di cittadinanzaRevoca assegno di mantenimentoRevoca mantenimento: rileva anche la comparazione dei redditiAssegno di mantenimento e reddito di cittadinanza[Torna su] Con la recente sentenza il Tribunale di Avellino, in un giudizio di cessazione degli effetti civili del matrimonio tra due separati ,offre lo spunto per interessanti riflessioni riguardanti l'influenza del percepito "reddito di cittadinanza" da parte di uno divorziandi sul domandato assegno. L'estensore, partendo dalla nota Cassazione a Sezioni Unite n. 18287/2017, ripercorre pur senza citarli gli ultimissimi approdi giurisprudenziali dati da Cass 38362/2021 e Cass 24250/2021, per i quali: "l'assegno di divorzio deve essere adeguato a compensare il coniuge economicamente più debole in f... Continua...

Responsabilità magistrati: Consulta, nessun limite ai danni non patrimoniali 

Insostenibile una gerarchia tra diritti inviolabiliDanni non patrimoniali solo per la privazione della libertà La tutela della libertà non deve escludere quella degli altri diritti inviolabiliInsostenibile una gerarchia tra diritti inviolabili[Torna su] Incostituzionale la norma, nel testo previgente alla riforma del 2015 che, in caso di responsabilità del magistrato, riconosce il risarcimento del danno non patrimoniale solo in caso di privazione della libertà personale e non in caso di violazione di altri diritti inviolabili della persona. Questa la decisione della Consulta, contenuta nella sentenza n. 205/2022 (sotto allegata) in cui precisa che in effetti anche se la privazione della libertà comporta un grave pregiudizio, è insostenibile una gerarchia tra diritti inviolabili. Danni... Continua...

Avvocati: la Cassazione sulla liquidazione dei compensi

Cassazione sulla liquidazione compenso avvocato Avvocato agisce in giudizio per il pagamento del compensoPer il cliente alcune somme non sono dovute Vanno defalcate le somme già riconosciute Cassazione sulla liquidazione compenso avvocato [Torna su] La questione posta all'attenzione e decisa dalla Cassazione con l'ordinanza n. 27503/2022 (sotto allegata) presenta profili tecnici complessi, ma di interesse per gli avvocati interessati alla corretta liquidazione dei propri compensi in situazioni particolari come quella che è stata portata all'attenzione degli Ermellini. Vediamo cosa è successo. Avvocato agisce in giudizio per il pagamento del compenso[Torna su] Un avvocato conviene in giudizio un cliente con ricorso art. 28 legge n. 794/1942 per chiedere la condanna al pagamento dei comp... Continua...

Avvocati: anche nel 2023 niente contributo integrativo minimo

Abolito ancora per il 2023 il contributo minimo integrativo Il Comitato dei delegati ha deciso di prorogare di un altro anno, ossia anche per il 2023, l'abrogazione temporanea del contributo minimo integrativo. Il tutto in continuità con quanto stabilito dal Regolamento Unico della Previdenza dal 2018 al 2022. Dovuto quindi dagli avvocati solo il contributo integrativo del 4% sul volume effettivo di affari dichiarato. Allo studio di una Commissione appositamente prevista la Riforma del sistema previdenziale che a beve dovrebbe vedere la luce. Da qui la stonatura della previsione della eventuale reintroduzione del contributo minimo integrativo di 710 euro solo per l'anno 2023, stante l'entrata in vigore a breve della Riforma. Riforma che prevede il passaggio a un sistema contributi... Continua...

Promesse unilaterali

Promesse unilaterali fonte di obbligazioniTipicità delle promesse unilateraliSuperamento del principio di tipicitàEfficacia delle promesse unilateraliPromesse unilaterali fonte di obbligazioni[Torna su] Le promesse unilaterali rappresentano un particolare tipo di fonte di obbligazioni. Una promessa unilaterale si concreta in un atto negoziale unilaterale con cui il dichiarante si impegna ad eseguire una determinata prestazione in favore di un altro soggetto. Tale dichiarazione, in base a quanto previsto più in generale dall'art. 1173 c.c., è idonea a far sorgere una vera e propria obbligazione in capo al dichiarante. È evidente la differenza con la figura del contratto, in quanto manca l'accordo delle parti e gli effetti obbligatori sorgono a causa dell'esclusiva manifestazione di ... Continua...

DPR: il decreto del presidente della Repubblica

Definizione di DPREvoluzione storica del DPRTipologie di DPRDPR: regolamenti governativiAtti amministrativi con forma di DPRDefinizione di DPR[Torna su] DPR (o D.P.R. o d.P.R) è la sigla che viene utilizzata per abbreviare il Decreto del Presidente della Repubblica, ossia l'atto che viene emanato dal Presidente della Repubblica. Il sito del Governo definisce i DPR come "Atti normativi di rango immediatamente inferiore alla legge, che sono emanati con decreto del Presidente della Repubblica, adottati previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, sentito il parere del Consiglio di Stato, sottoposti al visto ed alla registrazione della Corte dei conti e pubblicati nella Gazzetta Ufficiale." Questa definizione è contenuta nell'art. 17 della legge n. 400/1988, che contiene la disciplina ... Continua...

Procreazione medicalmente assistita: al via il corso di perfezionamento

Corso di perfezionamento PMA: 13 e 14 ottobre 2022Al via il corso di perfezionamento "Normativa e diritto sulla procreazione medicalmente assistita" organizzato dall'Università degli Studi di Firenze, in collaborazione con AMI Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani, Aiga - sezione di Firenze, Scuola Superiore della Magistratura, Fondazione per la formazione forense dell'Ordine degli avvocati di Firenze, Camera civile di Firenze. Il corso (vedi locandina allegata), inserito all'interno del master di I livello in salute riproduttiva, tecniche endoscopiche procreazione medicalmente assistita, si terrà il 13 e 14 ottobre 2022 (ore 15:00 – 19:00) nell'Aula conferenze Margherita c/o Azienda Ospedaliero - Universitaria di Careggi (Padiglione 9 – Piano terra) - Largo Brambilla, 3 – Firenze... Continua...

Quorum in condominio

Quorum costitutivo e deliberativoLe deliberazioni ordinarieChi verifica il quorumQuorum particolariQuorum costitutivo e deliberativo[Torna su] Il quorum in condominio è costitutivo e deliberativo. Il primo determina la regolare costituzione dell'assemblea e deve essere verificato all'inizio della seduta condominiale. Il secondo implica la validità della delibera da parte dei condomini presenti. I quorum sono pertanto le maggioranze richieste per costituire regolarmente l'assemblea e deliberare. L'assemblea è costituita dall'insieme dei condomini che si riuniscono per prendere tutte le decisioni necessarie a garantire il buon funzionamento del condominio. Essa è l'organo collegiale all'interno della quale si forma la volontà condominiale attraverso l'emanazione della delibera, che è l'a... Continua...

Gestione di affari altrui

Cos'è la gestione di affari altruiGli elementi della fattispecieDivieto dell'interessatoGli obblighi dell'interessatoCos'è la gestione di affari altrui[Torna su] All'interno del nostro ordinamento, la gestione di affari altrui si pone come una delle fonti di obbligazioni previste direttamente dalla legge (cfr. art. 1173 c.c.). Infatti, la semplice assunzione spontanea (cioè realizzata in assenza di un contratto vincolante) della gestione di un affare nell'interesse altrui è idonea a far sorgere in capo al gestore l'obbligo di continuare ed eventualmente portare a termine l'affare, fino a quando l'interessato (o, se deceduto, un suo erede) non sia in grado di provvedervi (art. 2028 c.c.). Parimenti, in capo all'interessato sorgono degli obblighi altrettanto specifici, che analizzeremo... Continua...

Legittima difesa: art. 2044 c.c.

Legittima difesa e risarcimento del dannoGli elementi della legittima difesaLegittima difesa: l'oggettoLegittima difesa: attualità del pericoloLegittima difesa: il criterio di proporzionalitàViolazione di domicilio e legittima difesa: riforma legge 36/2019Legittima difesa e risarcimento del danno[Torna su] L'art. 2044 del codice civile stabilisce che chi provoca un danno per ragioni di legittima difesa non è tenuto al risarcimento del danno. La norma si inserisce nel contesto della disciplina della responsabilità extracontrattuale, che risponde alla regola generale per cui chi provoca un danno ingiusto ad altri è obbligato a risarcirlo (art. 2043 c.c.). La previsione relativa alla legittima difesa si pone, quindi, come criterio di esclusione dell'antigiuridicità del fatto. Gli eleme... Continua...

Articolo 13 Costituzione

Articolo 13 Costituzione: il testoArticolo 13: garanzie della libertà personaleArticolo 13: niente violenzaArticolo 13 Costituzione: il testo[Torna su] Nel dettaglio, l'articolo 13 al primo comma sancisce che "La libertà personale è inviolabile", per poi specificare, al secondo comma, che "Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dall'autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge". Molto importante è il comma 3, che stabilisce i limiti all'inviolabilità della libertà personale sancendo che "In casi eccezionali di necessità ed urgenza, indicati tassativamente dalla legge, l'autorità di pubblica sicurezza può adottare provvedimenti provvisori, che d... Continua...

Legal Marketing, perché non riesci a ottenere risultati

In questo breve e concreto articolo non ci perderemo in definizioni e macro strategie, ma andremo direttamente al punto; anzi, ai 3 punti che chiariranno quali errori, ma anche le relative soluzioni si possano commettere e poi applicare per rendere il marketing del proprio studio legale efficace."Soluzionare" Il primo errore è quello di fare quello che gli americani chiamano "solutioneering", ovvero anticipare la soluzione prima di aver analizzato il problema. Per esempio ci si chiede se sia meglio Facebook o Linkedin, se piattaforme come AvvocatoFlash funzionino, se serva o meno un blog… insomma, si valutano le possibili soluzioni a priori, cioè senza aver definito con esattezza l'obiettivo che si vuole raggiungere e quindi determinato quali siano i criteri secondo cui valutare le d... Continua...

Competenze:

  • Diritto Commerciale e Societario Gestione aziendale
    Redazione di contratti
    Assistenza stragiudiziale e giudiziale
    Assistenza in caso di crisi dell'impresa
  • Separazioni e Divorzi Separazioni consensuali
    Separazioni giudiziali
    Divorzio congiunto
    Divorzio giudiziale
    Cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • Eredità e Successioni Separazioni consensuali
    Dichiarazioni di successione
    Impugnazione del testamento
    Azione di riduzione per lesione di legittima
    Divisione ereditaria
  • Diritto Civile Infortunistica stradale e risarcimento danni
    Amministrazione di sostegno
    Interdizione e Inabilitazione
    Locazione e Sfratti
    Condominio e rapporti di vicinato
    Contratti
    Proprietà e diritti reali
    Tutela dei consumatori
  • Diritto Agrario Esercizio della prelazione
    Rilascio di fondi rustici
    Indennizzo delle migliorie
    Sequestro agrario
    Riscatto del fondo
  • Diritto della Rete Contratti con Internet Providers
    Regolamentazione dei servizi VoIP
    Commercio elettronico
    Diritto d'autore on line
    Responsabilità civile in internet
    Telelavoro
  • Diritto del lavoro e previdenza Cause di licenziamento
    Cause di adeguamento retributivo
    Fallimenti e procedure concorsuali
    Infortunio e malattia
    Sanzioni disciplinari
    Mobbing
  • Diritto Amministrativo Sanzioni amministrative
    Contravvenzioni stradali
  • Diritto Penale e procedura Redazione di denunce e querele
    Costituzioni di parte civile
    Diritto penale societario e amministrativo
  • Assistenza Stragiudiziale Redazione di contratti, statuti
    regolamenti e testamenti;
    Assistenza in procedure di arbitrato;
    Ispezioni, visure, ricerca documenti;
    Partecipazione ed assistenza ad
    assemblee, consigli, comitati;
    Redazione diffide, ricorsi, denunce.
valid

Telefono

Vicenza: 0444 891047
Padova: 049 9941188